2019

Minima 3.0 News 2019

Designer Bruno Fattorini

Minima 3.0 by Metrica ­ design Bruno Fattorini.

Oggi Minima 3.0 si evolve e si rinnova, trasformandosi in un sistema d’arredo ancora più versatile e adattabile, capace di unire più funzioni. La nuova Minima 3.0 si suddivide in 5 tipologie: a terra, pensile, sideboard, sketch e room divider.

Minima 3.0 nella versione a terra, disponibile in sei altezze: 42,5 / 79 / 115,5 / 152 / 188,5 / 225 cm e nelle nuove altezze 260 / 295 cm. Novità: mensole con integrazione di luci a LED.
Minima 3.0 pensile, nella versione pensile disponibile in quattro altezze: 38 / 74,5 / 111 / 147,5 cm.
Scopri di più su Minima a terra e pensile.

Minima 3.0 sideboard, è una madia funzionale, da utilizzare sia come divisorio, sia come elemento a muro, per la zona giorno o per l’area notte; separa, contiene e ospita, conferendo ritmo allo spazio.
Minima 3.0 sketch, è una composizione pensile dinamica e dal notevole impatto estetico, che si presta a diverse interpretazioni e funzioni: può essere una mensola, o un contenitore per l’area living, ma anche uno scenografico porta-TV.
Minima 3.0 room divider, può essere paravento, unità di contenimento e parete, in linea con l’epoca veloce e multitask del web. Può raggiungere i 320 cm di altezza ed è nata per separare. Dunque, dividere sia gli spazi residenziali che i contesti professionali, favorendo lo smart working.

Inoltre, il sistema è ora disponibile in quattro finiture che offrono una maggiore possibilità di scelta.
Dunque, una soluzione d’arredo dallo stile minimale e carismatico, che amplia le proprie opzioni di personalizzazione, adattandosi a svariate ipotesi d’uso, per venire incontro a differenti esigenze dei fruitori finali.

Specifiche

Minima 3.0 sketch

Un disegno sulla parete, un tratto grafico, ma altamente funzionale. Uno schizzo che movimenta la superficie, rendendo unico lo spazio che lo ospita. Minima Sketch, disponibile nelle quattro finiture di Minima, è una composizione pensile dinamica e dal notevole impatto estetico, che si presta a diverse interpretazioni e funzioni: può essere una mensola, o un contenitore per l’area living, ma anche uno scenografico porta-TV. Disponibile in svariate lunghezze, è un accessorio di design irresistibile nell’area living, che può contenere o mostrare in base ai desideri dell’utilizzatore finale, che può scegliere la configurazione preferita, in base alle sue esigenze funzionali o estetiche.

Minima 3.0 room divider

Una versione di Minima che ben rappresenta il ruolo rivisitato della libreria nell’ultimo decennio: da contenitore di libri, si è trasformata in espositore, inaugurando un’estetica volta alla leggerezza che unisce più funzioni: paravento, unità di contenimento, parete, in linea con l’epoca veloce e multitask del web. Minima Room Divider, che raggiunge i 320 cm di altezza, è nata per separare. Dunque, dividere sia gli spazi residenziali, ad esempio varie sezioni del living, ricavando magari un angolo per l’home office o altri spazi dedicati, sia i contesti professionali, ad esempio le varie postazioni di lavoro dell’ufficio o gli open space, favorendo lo smart working e creando spazi di privacy.

Minima 3.0 sideboard

Una madia funzionale e multitask, da utilizzare sia come divisorio, sia come elemento a muro, per la zona giorno o per l’area notte: Minima Sideboard è disponibile in quattro finiture, con un top materico, in marmo ricostruito bianco o nero oppure in noce nazionale, il quale conferisce ancor più carattere e personalità allo spazio circostante. Come l’originale, spicca per leggerezza e versatilità. D’altro canto, quest’ultima caratteristica è tipica della madia moderna, non più un arredo statico come in passato, ma elemento dinamico e dall’utilizzo duttile e variegato: la fila di contenitori sempre presente in questa configurazione, si presta a infinite possibilità di utilizzo.  Minima Sideboard separa, contiene e ospita, conferendo ritmo allo spazio.

Finiture

SYSTEM

Vano a giorno

Torna su